Mantenere il posizionamento

Migliorare o mantenere il poszionamento

E.Idon - migliorare o mantenere il posizionamento

Terminato lo start-up dell’ottimizzazione SEO, ottenuto il posizionamento desiderato sui motori di ricerca, può cominciare la fase di mantenimento delle posizioni (naturalmente per le keywords scelte in sede di analisi del posizionamento):

E.Idon verifica periodicamente il posizionamento del sito su Google registrandone miglioramenti e peggioramenti; quindi apporta le modifiche ritenute opportune al testo (quando possibile), al codice, alle sitemap XML, ai metaTAGs, alle URLs e/o agli attributi.

Interventi atti a favorire e migliorare o mantenere il posizionamento per le keyword scelte possono essere di natura varia, anche in conseguenza del fatto che i criteri ai quali i motori di ricerca si attengono per individuare, indicizzare e visualizzare le pagine web (algoritmi degli spider) cambiano sovente, a volte anche in maniera repentina. Questi mutevoli scenari impongono agli sviluppatori SEO costanti aggiornamenti che possono influire in maniera più o meno sostanziale sull’indicizzazione ed il posizionamento dei siti web nei risultati delle query sottoposte ai motori di ricerca.

Quanto appena spiegato sul SEO vuole far intendere che comunque per mantenere il posizionamento raggiunto stabilmente, restare primi su Google e Bing e Yahoo e gli altri motori, si rende necessario cercare di essere quanto più possibile “impermeabili” ai cambiamenti degli algoritmi cioè delle logiche con cui i motori indicizzano i siti. Per questo motivo, ancorché i ritocchi redazionali dei testi, può rendersi necessario un buon presidio su forum e su tutti quei canali “esterni” atti a restituire traffico e popolarità.

Appartiene a questa fase dell’ottimizzazione SEO l’analisi dei numerosi dati statistici che vengono raccolti tanto dal sito / portale che dai motori di ricerca (es. Google Analytics del quale, quando possibile, in realtà si fa già largo impiego in fase di analisi del posizionamento) e che consentono così di “correggere il tiro”.
Parimenti si utilizzano gli "strumenti per Webmaster" (sempre di Google) che forniscono uno strumento eccezionale di supporto all'intera attività SEO, dando essi precise indicazioni sugli interventi ritenuti opportuni per correggere in positivo o  mantenere il posizionamento.