Perché il “video portale”

Il video portale, per come noi lo intendiamo, è un sito che integra video autoprodotti o scaricati da soggetti terzi, preferibilmente in formato MP4.

La domanda a questo punto diventa: perché le video news?

::: Le video news per rendere più efficace la comunicazione tra professionista e cliente
::: Le video notizie er invitare il cliente ad entrare nello studio, anche solo virtualmente
::: I video tutorial per impartire precise istruzioni alle amministrazioni delle aziende clienti

In questi anni ci siamo adoperati per fornire soluzioni web su misura per gli studi professionali, ben consci di dover entrare in ogni studio in punta di piedi.

Cosa intendiamo dicendo questo?

Intendiamo dire che spesso non è il titolare di uno studio la persona preposta ad utilizzare e popolare di contenuti il sito. E' impensabile, non ha tempo, ha altre priorità!
Dunque sono gli impiegati/e a dover utilizzare il sito e costoro sono già subissati dal molto lavoro che devono svolgere. Questo significa che non hanno tempo da dedicarci e che preferibilmente non vogliono modificare le loro procedure.

Insomma: in tutti questi anni, nessuna delle innovazioni che abbiamo prodotto, per ottimizzare i tempi di produzione degli impiegati di uno studio, ha effettivamente avuto successo. Evidentemente non abbiamo saputo rispondere in maniera efficace a quelle che gli stessi professionisti ci dicevano essere le loro necessità.

Dunque perché il video portale? Perché un sito che integri agevolmente la produzione di video notizie?

Perché rispondiamo ad una nuova esigenza dello studio, del professionista.

In questi anni ci è stato molto chiaro che le circolari di studio, più in generale le comunicazioni diramate dallo studio all'attenzione della sua clientela sotto forma di file allegati a newsletter, o di file scaricabili da sito, o di news postate sul sito, insomma le informative diramate dallo studio, non venivano lette.

Con le video news ci proponiamo di rendere più efficace la comunicazione del professionista verso il proprio cliente, restituendogli la possibilità di dialogare (sebbene in maniera asincrona) per informare ed istruire.
In tal senso ci si attende una migliore fidelizzazione della clientela, conseguenza di una maggiore vicinanza percepita unitamente ad una comunicazione tra le parti più efficiente.

Di fatto il cliente entra virtualmente nello studio anche più di prima, quando e come vuole il professionista, ora meno disturbato da interruzioni e ... dai soliti bla bla bla...