Quando si tratta di analizzare se e perché integrare un sito web e l’attività di uno studio professionale, si finisce con lo scrivere, formalizzare concetti, formulare procedure magari neanche troppo astruse senza tuttavia arrivare ai reali vantaggi dell’operazione.

Reciprocità tra sito web e studio professionale

Spesso, quando elenchiamo i potenziali vantaggi che ne avrebbe, il professionista sorride: avvocato, commercialista o consulente che sia nemmeno prova a immaginare detta integrazione calata nel sua realtà.
Altri frettolosamente rispondono: “Perché appoggiarci al sito web dello studio quando è possibile per le usuali comunicazioni fare una telefonata o scrivere una email? Il risultato è lo stesso e siamo più veloci!

Taluni (pochi a dire il vero) accennano un’analisi e si fermano alle resistenze del personale all’idea di cambiare modalità e procedure.

E poi ci sono quelli che si sentono i più avanti e tecnologicamente avanzati che ti dicono: “Che bisogno c’è di un sito web quando esistono i social, le pagine Facebook e quant’altro?

Temendo di non essere stato sufficientemente chiaro, mi permetto di rispiegartelo. Esistono svariati motivi per cui integrare un sito web con la quotidianità di uno studio professionale. Ognuno di questi motivi sarebbe sufficiente a giustificare la scelta di “integrare”, che non significa semplicemente dotarsi del sito (ancora il sito vetrina? Nooo!) ma anche farlo diventare strumento di lavoro e di rappresentanza. Ora ti elenco i tanti perché:

  1. Non è vero che si risparmia del tempo senza integrare e continuando a fare quel che si è sempre fatto. Sia chiaro che in ogni caso il sito non si sostituisce in toto all’impiego del telefono né a quello delle e-mail. Telefono e posta elettronica saranno semmai diversamente integrati in una più ampia e diversa strategia di comunicazione;
  2. Il professionista (e più in generale lo studio) si riappropria del suo tempo: il suo tempo non è più gestito dagli assistiti finalmente ricondotti a una comunicazione ottimizzata grazie all’integrazione del sito web;
  3. Il sito è come lo studio virtuale, a differenza della pagina Facebook paragonabile semmai al bar sotto lo studio: l’assistito accede al portale web come se entrasse nello studio e attraverso il sito dialoga con il professionista in tutta sicurezza grazie alla possibilità di rendere riservate le comunicazioni personali;
  4. I servizi online fidelizzano il cliente per la loro comodità e restituiscono una considerevole reputazione di modernità (“Lo studio? Tecnologicamente è all’avanguardia!“) e professionalità;
  5. Il sito può fungere da archivio documentale;
  6. Il portale web traccia e conserva prova dell’avvenuto accesso da parte del cliente/assistito;
  7. Il sito ottimizzato SEO restituisce maggiore visibilità in rete;
  8. Il portale dello studio apre a nuove possibilità per monetizzare il tempo normalmente perso in colloqui e disamine di casi;
  9. Il canale web, dal sito ai social (ora sì) fino a Google, aumenta le possibilità di raggiungere e selezionare in maniera mirata i clienti, magari anche solo per alcuni servizi o aree (es. specifiche aree giurisprudenziali), per le quali si è raggiunto un elevato livello di specializzazione (vedi artt. citati al punto 8 e 7).

In conclusione

In Italia ancora molto si può e si deve fare verso una sensata integrazione del web con gli studi professionali. Certo, esistono molti programmi che integrano le attività professionali con la rete, dalle agende elettroniche degli avvocati ai programmi di contabilità per commercialisti, ragionieri contabili e consulenti del lavoro e molto altro ancora. Ma manca una vera integrazione che operi nella direzione dei 9 punti sopra esposti. E non nascondiamo che alcuni aspetti ci sfuggono: ne siamo certi. Molte idee nascono sul campo (il tuo studio) come risoluzione a problematiche che ci vengono di volta in volta sottoposte e per le quali insieme si escogitano le soluzioni.

Di una cosa però siamo certi: questo è il momento giusto per trovare l’integrazione ottimale di un sito web con lo studio professionale. Ottimale perché ogni studio racconta una sua storia e non esiste una ricetta valida per tutti. Per questo studiamo soluzioni ad hoc, ritagliamo su misura l’intervento che non consiste semplicemente nella realizzazione del sito web. Per questo accompagniamo i professionisti lungo questo percorso.