Parlando di contenuti dinamici per studi professionali…

Abbiamo già detto che quando parliamo di contenuti dinamici per studi professionali non alludiamo all'accezione comune (e corretta) con cui si intendono i siti dinamici. Ci riferiamo invece ad altro genere di contenuti semmai afferenti alla frequenza con cui vengono creati.

Perché creare contenuti dinamici per gli studi professionali?

O se preferiamo perché gli studi dovrebbero mai dedicare del tempo per creare con una certa frequenza contenuti di questo tipo?
Semplice: per dialogare con la clientela, divenuta utenza del sito.
E perché dovrebbe farlo? Già lo fa! Già comunica con la sua clientela.
No, non come intendiamo noi. Dovrebbe farlo per tanti motivi.
Per esempio per fidelizzare il cliente restituendogli un servizio su misura che lo faccia sentire realmente sostenuto e "coccolato".

Non solo! Attraverso la pubblicazione di contenuti ad hoc lo studio riuscirebbe a dialogare col cliente re-impossessandosi di un poco del proprio tempo. Cioè a dire che dalla/dal titolare ai professionisti fino alle  impiegate/i si subirebbero meno interruzioni telefoniche. 

Avete mai considerato quanto tempo costa una telefonata? Alla fine dell'anno quante ore vanno perse? Non sto dicendo che si devono azzerare le chiamate! Relazionarsi col cliente de visu così come telefonicamente è importante. Tuttavia voi sapete bene a cosa mi riferisco, di quali clienti dello studio sto parlando.

Sicuramente attraverso il sito potreste riuscire a gestire le comunicazioni in maniera asincrona cioè stabilire voi quando dedicare tempo al cliente e non viceversa. Questi dal canto suo entrerebbe nello "studio Web" tutte le volte che gli pare.

Sì, va bene, ammettiamo allora che questo discorso cominci ad interessarvi:

di quali contenuti stiamo parlando?

Dei più svariati.
Io ve ne suggerisco alcuni e nei prossimi articoli approfondirò i concetti.

Nell'articolo "Contenuti statici e contenuti dinamici" dicevamo che si può ugualmente trattare di informative testuali, di file, di video o di una combinazione di questi, ad es. video + informativa testuale + file download-abile.

Soffermiamoci un attimo proprio su questa combinazione, citata come esempio. Parliamo delle informative che normalmente redigete e diffondete con un newslettering + allegato (un PDF?). Quanti sono i clienti che realmente le leggono? Il 3%? il 5%? non molti di più, vero?
Ma se voi pubblicaste un breve video che elencasse per punti in un sommario i contenuti della vostra informativa? E se al video associaste poi i PDF scaricabili, tanti quanti sono i punti? Di quanto aumenterebbe l'efficacia della vostra circolare periodica di studio?
Ve lo dico io: parecchio! Il video, quando breve, viene comunque visto e preso in considerazione. Una volta prodotto il cliente si scarica solo ciò che gli interessa. E presumibilmente voi alla fine risparmiereste del tempo. Perché se è vero che vi ci vorrebbe del tempo per redigere una siffatta informativa, è pure vero che venendo letti vi trovereste con una comunicazione più efficace e ricevereste meno telefonate. Col tempo, poi, impadronendovi dei mezzi, velocizzereste la produzione di notizie e a quel punto il risparmio di tempo sarebbe maggiore.

Dunque, vi va di affrontare questa disamina sui contenuti dinamici per studi professionali? Io vi guiderò e vi fornirò un po' di idee, ma promettete di coinvolgermi anche con le vostre pensate. Dopo tutto la rete si basa proprio su questo: un interscambio di informazioni e idee per crescere tutti.

Alla prossima...