Darth Hacker

Paura della rete?
Diciamocelo: qualche volta arrivano email che un brividino freddo freddo lungo la schiena lo fanno correre.

Tra hacker e Darth Hacker c'è però una bella differenza!

Quale terrore suscita la parola hacker! E tuttavia mi preme di chiarire che un conto sono gli hacker ed un altro i teppisti. Gli hacker non nascono per rendersi protagonisti di azioni quali quella che riporto sotto (una seconda ve la riservo poi più avanti). Non sono dei Darth Vader, anzi, dei Darth Hacker.
Gli hacker nascono come "Robin Hood" della rete e non come teppistelli. In ogni caso constatiamone l'evoluzione.

Di questi tempi per esempio ci sono un paio di format che circolano con una certa frequenza.
Il primo è facile da svelare e ve lo riporto:

La comunicazione dell'Avv. Ignoto SCONOSCIUTI

Oggetto: Relata di notifica sentenza N.47112182881 Del 11/07/18

Io sottoscritto Avv. Giuseppe Ferrando con studio a Chieti situato in VIA GOITO, 214 P.IVA:37784555747467123 nella mia qualità di difensore e domiciliatario del Sig. Giuseppe Catalano, res. a Chieti indirizzo VIA GOITO, 338

COMUNICO

Ad ogni validità di legge l'decreto N° 47112182881 in originale digitale
Che lo po scaricare al seguente indirizzo web: Decreto (ovvero) in copia digitale conforme all’originale informatico da me predisposto nel giudizio civile dinanzi al Tribunale di Chieti , mediante invio di email di posta elettronica dalla mia casella, e con ricevuta completa, all’indirizzo xxx@eidonet.it

Attesto infine che il messaggio , oltre alla presente relata di notifica sottoscritta digitalmente, contiene il seguente Decreto che lo può visualizzare al seguente indirizzo web: Atti anch’essi sottoscritti digitalmente: – copia informatica della atto.

Va da sé che se non ne sapete niente, non siete mai stati contattati da alcuna autorità, che se non siete di Chieti e nemmeno conoscete tale Catalano o Avv. Ferrando ... insomma: non spaventatevi anche se l'email è scritta bene. Buttatela via e non fatevi prendere dalla curiosità di cliccare su alcun link ivi riportato.

In ogni caso non fatevi prendere da ansie eccessive. I veri hacker non vi attaccheranno mai perché per lo più non siete sufficientemente interessanti. Sono troppo bravi per esser stuzzicati dal desiderio di voler violare i vostri sistemi, la vostra sicurezza. È un po' come mettere le telecamere fuori di casa: il solo fatto di montarle autorizza i malfattori a pensare che voi abbiate chissà quale bene/segreto da proteggere.
Quanto ai teppistelli si accontentano di rompere per misurare la loro bravura.

Diciamo che cominciare a mettere i siti sotto HTTPS rappresenta un buon deterrente. Inoltre, così facendo, si evita di scivolare con i posizionamenti Google.
Quanto ai vostri PC, okkio a dove navigate e metteteci tanto buon senso.