Ottimizzazione SEO

processo di ottimizzazione SEO

Eidonet - il processo di ottimizzazione SEO

Dopo l’analisi del posizionamento, e la riscrittura dei testi (rewriting del sito), si fissano gli obiettivi e le keywords per le quali effettuare l’ottimizzazione SEO. Il processo prevede che per il posizionamento sui motori di ricerca si passi alla programmazione SEO vera e propria.
Stiamo parlando di una serie di interventi tecnici destinati a rimuovere gli ostacoli che i motori di ricerca (cioè i crawler o spider o robot) incontrano durante l'assorbimento e l'indicizzazione dei contenuti del sito web. Diversamente, quando si sta costruendo ex-novo un sito / portale che già in partenza si sa di dover ottimizzare, si predispongono tutti gli elementi di codice e non nella maniera opportuna.

Procedura di ottimizzazione

Questi sono i principali accorgimenti che prenderemo:
• compilazione dei metaTAGs, il codice principalmente scandito dagli spider;
• ottimizzazione del codice html e dei fogli di stile (CSS) a partire dal codice sorgente;
• verifica della presenza di errori nel codice e rimozione degli stessi;
• ottimizzazione delle URL;
• ottimizzazione del Content Manager Systems (CMS: Joomla piuttosto che WordPress) che genera dinamicamente le pagine, ivi compreso il codice Html (quando di sito / portale Internet dinamico trattasi);
• verifica e revisione di tutti quegli attributi che aumentano il peso delle keywords principali;
• rivisitazione dell’ordinamento dei menu e degli alberi di navigazione;
rewriting di un sito o anche solo di alcune pagine per renderlo più affine all'algoritmo di indicizzazione di Google per le keyword stabilite. Ma anche per restituirgli maggiore leggibilità rispetto all'utenza a cui si rivolge (il target).

Quando non si parte dalla realizzazione di un portale / sito Web ex-novo e per motivi di riservatezza aziendale non fosse possibile intervenire sul codice sorgente, Eidonet si affianca agli sviluppatori per offrire l’opera di consulenza necessaria a raggiungere gli obiettivi SEO prefissati.

Attenzione: l'implementazione della politica SEO e la conseguente ottimizzazione SEO del sito web, nonostante eventuali modifiche del codice, non comporterà alcuna modifica grafica.

La fase di start-up dell’ ottimizzazione SEO può durare qualche mese (3-5) e termina nel momento in cui si raggiungono effettivamente i risultati attesi e concordati. Fino a quel momento l’attività di programmazione SEO resta costante: E.Idon verifica il posizionamento raggiunto sui motori di ricerca e quello della concorrenza valutandone le diversità a livello di codice e apportando le opportune modifiche al sito oggetto dell’ottimizzazione.

A questo punto, una volta che si fosse riusciti ad essere primi su Google per alcune (o tutte) le keywords concordate col cliente, comincia il lavoro di mantenimento delle posizioni.

Molto altro ancora

L'ottimizzazione SEO finora esposta può in molti casi essere sufficiente a garantire il migliore posizionamento sperato per specifiche keywords. In realtà l'attività dovrebbe essere completata con altri aspetti molto più tecnici e specialistici. Proviamo a elencarne alcuni:

  • velocità di scaricamento (download) di una pagina
    Il  tempo di scaricamento di ciascuna pagina indicizzata è un fattore particolarmente importante: tanto più il download è lento tanto più verrà penalizzato il sito che si desidera ottimizzare. Per quanto numerosi siano gli utenti che possono navigare con la fibra ottica in Italia ancora troppi internauti devono appoggiarsi alla vetusta ADSL.
    Giusto perché possiate approfondire l'argomento vi invitiamo alla lettura di questa interessante pagina: https://www.sostariffe.it/adsl/faq/velocita-download-quante-il-minimo-accettabile-per-navigare-su-internet
    Si capisce dunque come questo parametro sia di fondamentale importanza.
    E quali sono i fattori che influenzano le prestazioni di un sito?
    Svariate: se volete fare un'analisi del vostro sito vi suggeriamo di approfittare di questo link e di inserire l'URL del vostro sito:
    https://developers.google.com/ . Qui potrete trovare una serie di utilissime indicazioni di natura tecnica da fornire ai vostri sviluppatori. Intervenire su questi aspetti richiede capacità avanzate, non all'altezza di tutti gli sviluppatori;
  • sicurezza del sito
    Avrete notato che molti siti vengono indicati come "poco sicuri" e in taluni casi nemmeno vengono visualizzati dai browser. Questo dipende dall'installazione delle chiavi SSL (Secure Server Layer) che trasformano un http in https. Cioè a dire che un sito viene crittografato a garanzia di un elevato livello di protezione, riservatezza ed integrità delle informazioni scambiate col sito. Intendiamoci: non è obbligatorio passare da un sito normale ad uno https. Certamente è consigliato: Google oggi penalizza i siti non sicuri.

Sì: l' ottimizzazione SEO non finisce mai!